mercoledì 29 febbraio 2012

sei giù?!e ci facciamo il tiramisù!!!

Questa volta voglio mettere la ricetta del tiramisù...contate che solitamente viene fatto con i savoiardi oppure coi pavesini...
emmm...io avevo ancora un panettone! ho usato quello ed è venuto molto buono!si sono complimentati tutti!

vi scriverò le dosi per quello coi savoiardi ma il procedimento è uguale per qualunque biscotto utilizzate...

Ingredienti: 5 uova, 500 gr mascarpone, 9 cucchiai di zucchero, 1 pacco di savoiardi, caffè, latte e cacao.

Dividete i tuorli dagli albumi. montate gli albumi a neve e metteteli in frigo finchè non li utilizzerete.
Mescolate i tuorli con lo zucchero sbattendo attivamente o con lo sbattitore in modo da farli diventare belli spumosi.
Unite il mascarpone ai tuorli e fate diventare il composto una bella crema soffice e senza grumi...Aggiungete gli albumi a neve con un cucchiaio un pò alla volta girando delicatamente dal basso della ciotola verso l'alto facendo attenzione a non smontarli.
Ecco qui la crema è fatta!
In un piatto fondo mettere il caffè e il latte e iniziate a fare uno strato di crema, uno di savoiardi girati ne caffè e latte molto velocemente, un'altro strato di crema e così via fino al bordo della teglia...
Una volta terminato con la crema mettere il tiramisù in frigo per almeno 2 ore...
Tiratelo fuori e spolverate di cacao tutta la superficie!
buon appetito!
baci!!

giovedì 23 febbraio 2012

Profumo di Arance...Profumo di carnevale...

Et voilà! una nuova ricetta....ragazzi è appena passato il Carnevale qui da noi...un carnevale particolare in cui oltre al carnevale storico c'è la battaglia delle arance!Sto parlando del Carnevale di Ivrea..Ne approfitto anche per salutare tutti i sostenitori e i ragazzi della quadriglia "E" I difensori del Castellooooo!!!
E' da qui che ho preso spunto questa volta per la mia ricetta che ho fatto proprio ieri sera...sto parlando della marmellata di arance!

INGREDIENTI: 2kg di arance, 800 gr di zucchero di canna, 1 bustina di fruttapec 2:1 1 cucchiaino colmo di zenzero in polvere(facoltativo).

Lavare bene tutte le arance, io le ho lavate con uno spazzolino per pulire bene bene...soprattutto le 3-4 che ho utilizzato la buccia...
una volta lavate asciugatele e di 3-4 arance(se volete anche di più..io ne metto poche perchè non amo molto i pezzetti di buccia all'interno della marmellata) togliete la buccia utilizzando un pelapatate in modo da togliere proprio solo l'arancione e non il bianco che renderà amara la vostra marmellata...una volta pelate le arance tagliate la buccia a listarelle e tenetela da parte.
Tagliate la polpa a pezzetti cercando anche qui di eliminare il più possibile il bianco delle pellicine...
Mettete tutta la polpa già dentro una casseruola abbastanza ampia di modo che non escano tutti gli schizzi quando bollirà la vostra marmellata...
Aggiungete lo zucchero di canna, lo zenzero se volete e metterla su un fuoco piccolo.
Fate attenzione che non attacchi...


Quando bolle mettetela su un fuoco basso in modo che cuocia bene ma non attacchi se no sono guai...

Lasciate cuocere la vostra marmellata per un quarto d'ora venti minuti mescolando tutto ogni tanto poi spegnetela e frullate tutto con un mixer a immersione...
Rimettete tutto sul fuoco aggiungendo la fruttapec e le bucce tagliuzzate; ricordatevi di mescolare di tanto in tanto.
Fate cuocere una mezz'oretta 40 minuti ancora poi iniziate a invasare la marmellata lasciandola sul fuoco basso. Chiudete bene i barattoli e capovolgeteli. Quando avete finito di invasare copriteli con una coperta o cosa vi viene più comodo in modo che raffreddino molto lentamente andando sottovuoto!

VARIANTE: ho provato a fare questa variante...è super...mettete le bucce a mollo in un po' di grand marnier mentre fate cuocere la marmellata. Dopo che avrete frullato la polpa unite le bucce e il grand marmier alla marmellata...lasciate cuocere come sopra e invasate!!
C'è da leccarsi i baffiiiii!!!!

Beh direi che siamo a posto e il risultato sarà ottimo!Alla prossima ricettina!

NB E' un'ottima farcitura per le crèpes soprattutto se quando avrete chiuso la crepes ci mettete una spolverata di zucchero e una spruzzata di grand marnier!

giovedì 16 febbraio 2012

Capesante gratinate...

Eccoci qui con una nuova ricetta...Questa ragazzi per me è una ricetta favolosa...forse perchè amo la gratinatura!E' una ricetta che va benissimo per una cena a due...oppure per una cena abbastanza importante perchè è di bella presentazione e soprattutto con un gusto molto delicato..

io solitamente calcolo 1-2 capesante a testa e mi regolo un po' a occhio con gli ingredienti.

Proverò a mettere giù gli ingredienti x 6 capesante:
6 capesante, 1 bello spicchio di aglio, circa un bicchiere di pangrattato, un ciuffetto di prezzemolo (attenzione a non esagerare troppo), 2 cucchiai abbondanti di vino bianco, sale, burro.

Disponiamo le capesante su una teglia da forno e poi prepariamo il gratin...
Mettiamo in un mixer il pangrattato, il prezzelo e l'aglio e frulliamo il tutto come nella foto...deve risultare quasi tutto uniforme..Uniamo poi il vino e il sale e diamo un'ultima frullatina per amalgamare il tutto.
Riempiamo le conchiglie ricoprendo bene il mollusco con il gratin..
Una volta ricoperte tutte le capesante metterci sopra un pezzo di burro in modo che dia buon gusto al gratin e che lo renda morbido..


 Infornate 15-20 minuti a 180°C con il ventilato...osservate che diventino un po' dorate, poi spegnete il forno e servite! Se non dovessero essere dorate potete mettere il grill...fate attenzione a non farle bruciare sopra!Tenetele sempre d'occhio!
N.B. Questo gratin va benissimo anche per le cozze!

buon appetito!!!baci!!

martedì 14 febbraio 2012

S.Valentine's day!

Ciao A Tutti Tutti!
Oggi é San Valentino...e questa volta non scriverò una ricetta!
Scrivo perchè oggi sono felice..ovviamente per la mia vita e perché ci terrei a fare gli auguri a 2-3-4-5 persone in particolare perchè sono innamorata anche di loro ( ovviamente nel senso buono....) 
Queste persone le porto nel mio cuore...nell'"angolo" più nascosto e profondo ma anche il più prezioso del mio cuore...oggi so di poter contare su di voi e voglio dirvi che voi potrete fare lo stesso con me!
Auguri Amiche e Amici con la A maiuscola...e auguri a tutti gli altri...
Prima del salutino finale volevo dare anche io uno spunto di lettura!Ragazzi se volete liberare la mente, sorridere, sognare o fantasticare... guardate il blog della mia amica del B&B qui di fianco..potete sempre soggiornare...basta bussare alla porta e dire: ajò!!ecco qui il link:  http://bandbdabetty.blogspot.com 
E' un toccasana per la mente!


ancora auguri in questo giorno d'amore.....
-ely-

lunedì 13 febbraio 2012

Una ricetta per gli innamorati..Tagliatelle al nero di seppia con gamberetti..

Innanzitutto ragazzi mi spiace di non potervi riportare tutti i passaggi della ricetta ma non avendo ancora fatto san valentino non ho potuto cucinarla! Volevo condividere con voi questa fantastica ricetta che volendo potete sostituire anche con il riso se vi può piacere di più!


INGREDIENTI x 2 PERSONE:
200 gr di tagliatelle al nero di seppia, una noce di burro, 300 gr di gamberi o gamberetti già puliti e sgusciati (io spesso prendo quelli surgelati e li sbollento un po' in acqua salata), 100 ml di panna, 1 scalogno piccolino, 2 cucchiai di olio, 4 cucchiai di sugo di pomodoro, 1 bicchierino di cognac o brandy e sale.



Tagliare sottile e a piccoli pezzi la cipolla, farla rosolare con 2 cucchiai di olio e un po' di burro..
Aggiungete i gamberetti ( tenetene 5-6 dei più belli per guarnire il piatto!) e fate andare tutto per qualche minuto cercando di mescolare dolcemente..
Aggiungere il brandy/cognac nei gamberetti e fare evaporare alzando un po' la fiamma.
Salate il tutto e unite il pomodoro e la panna..Quando il sughetto sarà mescolato e avrà preso un colore rosato spegnete.
Immergete le tagliatelle in acqua salata bollente e fate cuocere..(Vedete voi se questa operazione dovete farla prima di preparare il sugo in base ai tempi di cottura della pasta. Io prendendo quella fresca lo faccio dopo perché cuoce in 2-3 minuti)...
Appena la pasta è cotta unite il vostro sugo..
Se vedete che si è addensato troppo il sugo prima di scolare la pasta unite 2-3 cucchiai di acqua di cottura..deve risultare un po' liquido per non far diventare appiccicosa la pasta e poco piacevole da masticare....
Impiattare e guarnire con i gamberetti tenuti da parte e un ciuffetto di prezzemolo..
....e che dire....BUON APPETITO! e BUON SAN VALENTINO a tutti gli innamorati!!!

lunedì 6 febbraio 2012

I capunit!

Anticipo che questo è un piatto piemontese che risulta squisito in queste giornate  fredde d'inverno!

Ingredienti x 12-14 capunit circa : un cavolo verza (si useranno solo le foglie più esterne e una centrale), un salame di patata, 400 gr di carne trita, un uovo, una pagnottella di pane raffermo oppure un po' più di mezzo pacco di pan carrè, più di mezzo bicchiere di latte, sale, pepe, noce moscata.

Iniziamo mettendo un po' di acqua a bollire e saliamola; togliamo con un po' di cura le foglie più esterne del cavolo cercando di non romperle..Le laviamo e togliamo in ogni foglia la parte finale del "gambo" che risulta troppo dura..(conteggiamo che verrà un capunet per ogni foglia tranne che per quelle grandi che potete divedere in 2)

Prepariamo l'impasto mettendo tutti gli ingredienti compresa 1 foglia del cavolo(di quelle centrali) tagliata a pezzettini in una terrina capiente (se utilizzate il pane raffermo mettetelo in un pentolino a fuoco basso con il latte e fatelo ammorbidire prima di aggiungerlo agli altri ingredienti).

Mescolate bene bene tutti gli ingredienti fino a che risulti un impasto simile alle polpette.



Immergete nell'acqua bollente una foglia di cavolo alla volta per 2-3 minuti finché vedete che è morbida ma non troppo cotta perché poi rischiate che si rompa in seguito.



Scolatela e sistematela su un piatto a raffreddare..
Fate così con tutte le foglie..


Prendete poi una foglia di cavolo alla volta e metterci sopra una manciatina di impasto che avete precedentemente ottenuto.
chiudete il cavolo arrotolando l'impasto e chiudendo i lati come fosse una busta.


 Disponete poi ogni capunet con il finale del "rotolino" verso il basso all'interno di una teglia unta di un pochino di olio.


Ecco qui la teglia pronta per essere infornata per 35-45 minuti a 180°C in forno ventilato...Se volete potete mettere una spolverata di parmigiano sopra..( io non lo metto perché non lo amo proprio il formaggio!!)
Vedete voi per la cottura che risultino dorati in superficie.
Andrebbero fritti in padella con olio e un po' di burro ma sicuramente in forno risultano più leggeri!



Spero che anche questa ricetta sia gradita!buon appetito a tutti! baciiiii!!!

giovedì 2 febbraio 2012

Una torta di mele soffice e leggera..


Eccomi qui come promesso con una nuova ricetta per voi!spero sia gradita nonostante sia la più classica delle torte...ma è la mia preferita!




Ingredienti: 600-700 gr mele, 150 gr di latte, 150 gr di zucchero, 200 gr di farina, 2 uova, 1 bustina di zucchero, 1 limone.


Con il mixer tritare finemente la buccia gialla del limone con lo zucchero in modo da tritare fine fine la buccia e rendere lo zucchero quasi a velo. Tagliate le mele come meglio preferite: cubettini o fettine e metterle in un contenitore con 1 cucchiaio di zucchero e il succo del limone precedentemente sbucciato..
Mettere in una terrina a parte le uova, la farina mescolata al lievito e setacciata, il latte e lo zucchero a velo con la buccia di limone e mescolare con uno sbattitore elettrico o a mano energicamente per rendere il composto spumoso..Versare in composto in una tortiera imburrata e infarinata; spargere le mele uniformemente sul composto..
Infornare a 180° per 30  - 35 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare...
Quando è fredda spolverare di zucchero a velo...

E' ua torta che tutti adorano perché non è asciutta essendoci molta frutta..ed è ottima in ogni momento della giornata...